Gli addobbi di Natale a casa di Federica Egori

image……Ricordo, quando ero incinta di Matilde, di aver raggiunto il record di casa addobbata……

Matilde è nata il 15 novembre 2012 ed io avevo talmente paura di non riuscire a fare la mia casa vestita di Natale, che avevo deciso di preparare un ambiente accogliente e caldo prima che lei nascesse. Quindi i miei addobbi di quell’anno sono stati montati a fine Ottobre. Dato che arrivava Matilde, e quella sì che era un “ospite” speciale, decisi che tutto doveva essere bianco etereo, puro come lo è una bambina appena nata e indifesa.
Quindi praticamente a Settembre ho iniziato a fare gli addobbi di Natale, fatti in casa. Palline fatte con i pon pon di lana e delle ali di angelo (fatte con peltro e micro brillantini) perché in casa sarebbe arrivato un angelo….Angelo Matilde.

Quest’anno la casa si veste di rosso.
Tutti gli anni mi invento qualcosa fatto a mano per rendere il mio Natale diverso e perchè ogni addobbo porti con sè una storia, un ricordo.

Con Matilde, a metà Ottobre, abbiamo iniziato a fare un albero di tappi di sughero, perché a casa di Federica Egori non si butta niente. Negli anni ho raccolto tappi di sughero di bottiglie sapendo che prima o poi avrei realizzato qualcosa. E quest’anno è stato l’anno giusto. Abbiamo fatto un albero che è diventato un centro tavola.

Spesso quando arriva il Natale scivolo nel kitch, ma mi piace così tanto addobbare casa che, ad un certo punto, sai che c’è: “ma chi se ne frega!!”

Siamo partiti ad addobbare casa domenica 29 Novembre. Quest’anno direi un po’ tardi rispetto la mia tabella di marcia, ma il lavoro è stato pressante e le giornate, anche a casa di Federica Egori, hanno la durata di tutte le persone normali. Anche se, chi mi conosce sostiene che le mie giornate abbiamo più ore di quelle degli altri, per la mole di cose diverse che faccio in una giornata.

Comunque il 29 Novembre abbiamo iniziato a montare l’albero. Sì avete capito bene a montare perchè, causa poca presenza in famiglia, abbiamo finito di addobbarlo in 7 giorni. Praticamente partorire è stato decisamente più veloce.

Poi siamo passati agli addobbi di casa: centro tavola, candele, addirittura il lampadario della cucina con delle buffe forchette e cucchiaini con nastro rosso che pendono da sù.

Abbiamo coinvolto anche papu e gli abbiamo delegato le luci dell’esterno, quelle in giardino e devo dire che papu ha fatto un ottimo lavoro, e come dice Matilde “BRAVO PAPUUU!!!!!!”

Ultimo, ma non ultimo il presepe il simbolo del Natale, la capanna, Maria, Giuseppe, bue, asinello, pastori, Re Magi, oche, tacchini e chi più ne ha più ne metta. Qui il dilemma della mia Tata:

“Signora, ma i Re Magi quando arrivano?”

Ed io: “Alla befana!!!! Come da prassi, nooo ??!!!”

E lei: “No signora, guardi che i Re Magi arrivano il 24 Dicembre e vanno via il 6 Gennaio”

Io perplessa: “Ma come???? Panico dei Re Magi!! Sara forse ho capito: ma certo Tata! Da lei in Perù arrivano per Natale poi se ne vanno, così per la Befana arrivano da noi, sa il viaggio è lungo, per me non fa una piega noo!!!!”

Comunque Re Magi sì, Re Magi no, a Natale o alla Befana l’arcano è ancora da svelare…….

All’alba del 16 Dicembre gli addobbi sono finiti.

Ora ci godiamo la casa a lume di candela, luci e lucine. Il tutto accompagnato da una soave e alle volte neanche tanto soave musica natalizia…


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...